Elenco delle (mie) 7 soluzioni al problema del traffico stradale di Firenze

Tre persone sono indagate nell’ ambito dell’incidente avvenuto il 21 maggio 2016 a Firenze, nel quale è deceduta la 78enne Paola Nicolucci.  La legge sull’omicidio stradale è stata “spinta” negli ultimi mesi dal premier ed ex-sindaco di Firenze, dopo essere stata promossa, tra i tanti soggetti, anche da lodevoli associazioni fiorentine impegnate per la sicurezza stradale. Leggi di piùElenco delle (mie) 7 soluzioni al problema del traffico stradale di Firenze[…]

Ci vediamo il 12 aprile al convegno “(Im)mobilità (in)sostenibile – Per una diversa mobilità a Firenze”.

Sabato 12 aprile interverrò in occasione del convegno “(Im)mobilità (in)sostenibile – Per una diversa mobilità a Firenze”, organizzato dall’Associazione Gabriele Borgogni e dall’Associazione Città Ciclabile. Parleremo di mobilità sostenibile e sicurezza stradale (temi su cui la città di Firenze ha bisogno di lavorare tanto), e daremo le linee guida per un piano di ciclabilità cittadino, Leggi di piùCi vediamo il 12 aprile al convegno “(Im)mobilità (in)sostenibile – Per una diversa mobilità a Firenze”.[…]

Mappa dei tempi e delle distanze per i percorsi a piedi nel centro di Firenze

Metrominuto Firenze. La mia mappa dei tempi e delle distanze per percorsi a piedi in stile “rete della metropolitana”

Nel mondo della mobilità le buone idee ci sono, e sono tante. Marco Menonna, della nostra Associazione Nuova Mobilità, ha scovato una meravigliosa mappa dei tempi e delle distanze pedonali realizzata dalla città spagnola di Pontevedra, in stile “mappa della rete della  metropolitana”. Enrico Bonfatti ha prontamente dedicato a questo ottimo lavoro un articolo sul Leggi di piùMetrominuto Firenze. La mia mappa dei tempi e delle distanze per percorsi a piedi in stile “rete della metropolitana”[…]

Firenze: la mia partecipazione al progetto “Confronti Creativi” per la vivibilità e la mobilità del centro storico.

Non ci stancheremo mai di ripetere come la partecipazione diretta dei cittadini alla gestione della “cosa pubblica” ed ai dibattiti sul tema sia una necessità assolutamente irrinunciabile. Certo, i cittadini votano (e pagano) i loro amministratori perchè si occupino della gestione e del miglioramento delle loro condizioni di vita, ma le decisioni e le scelte Leggi di piùFirenze: la mia partecipazione al progetto “Confronti Creativi” per la vivibilità e la mobilità del centro storico.[…]