Sicurezza delle gite scolastiche in pullman: care scuole, affidatevi ad aziende certificate ISO 39001!

pullman gita scolastica

***

Il 27 aprile 2016, in una galleria della autostrada A1, un incidente ha coinvolto due pullman di ragazzi in gita ed una bisarca. Per fortuna ci sono stati solo feriti lievi, e la gita è stata annullata dopo il grande spavento.

E’ andata peggio alle ragazze dell’ERASMUS coinvolte nell’incidente in Spagna, quando il 20 marzo 2016 il pullman su cui viaggiavano è uscito di strada per un colpo di sonno del conducente. Ci sono state 13 vittime, tra cui 7 italiane.

Ed ancora, ricordo il pullman caduto dal viadotto in Irpinia del 28 luglio 2013, con 39 persone decedute.

L’elenco potrebbe continuare a lungo. In tutti i casi, un problema legato alle condizioni dei conducenti o dei mezzi è stato alla base di un disastro dalle gravi conseguenze. La sicurezza stradale è di per sè estremamente importante, ma quando si parla di persone che viaggiano su mezzi guidati da conducenti professionali l’attenzione deve essere elevata al massimo, come testimonia anche l’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori (ANAV), con la campagna “Sicurezza 10 e lode”.

***

Con la circolare ministeriale numero 674 del 3 febbraio 2016 (qui il pdf), diretta a tutti gli uffici periferici e a ogni dirigente scolastico, il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) ha inviato un documento elaborato dalla Polizia Stradale, nel quale si richiamano gli insegnanti a verificare l’idoneità dell’azienda di trasporto delegata ad accompagnare i ragazzi in occasione delle gite di classe (i famosi “viaggi di istruzione”).

In particolare, la circolare del Ministero riporta quanto segue:

“Si invita a porre particolare attenzione, da parte dei dirigenti scolastici e degli organizzatori, sia nella fase di organizzazione delle visite d’istruzione che durante il viaggio, su taluni aspetti relativi alle scelte delle aziende cui affidare il servizio di trasporto, verificando quindi l’idoneità e condotta del conducente, l’idoneità del veicolo e le altre misure di sicurezza di seguito illustrate.
E’ fondamentale che i criteri che inducono alla scelta di un servizio di trasporto non siano solo di carattere economico (l’offerta più vantaggiosa) ma tengano in primaria considerazione alcune garanzie di sicurezza.
A tale scopo, nell’ambito delle iniziative previste dal Protocollo d’intesa siglato il 5 gennaio 2015 con il Ministero dell’Interno, la Polizia Stradale ha elaborato un Vademecum (…), nel quale si evidenziano alcuni aspetti fondamentali da non trascurare in occasione dell’organizzazione di un viaggio di istruzione che prevede l’uso di un mezzo di trasporto a noleggio con conducente.”

Il Vademecum in questione riporta un elenco di prescrizioni di legge a cui le imprese di trasporto devono dimostrare di aver ottemperato, prescrizioni derivanti sia dal Codice della strada che dalla normativa sulla sicurezza sul lavoro.

***

Presidi e dirigenti scolastici hanno lamentato di non aver modo e competenza per fare le tante verifiche ed i numerosi controlli richiesti dalla circolare. E questo ha portato ad una rinuncia o ad una vera e propria abolizione delle gite e dei viaggi di istruzione da parte di molte scuole, sia primarie che superiori, vista la difficoltà insita in questa – pur importante – richiesta del MIUR per garantire la sicurezza dei ragazzi in gita.

Il Ministero ha poi specificato che la responsabilità resta comunque in capo alle aziende di trasporto, e che per le scuole la verifica dell’idoneità di mezzi e conducenti è solo una facoltà (e non un obbligo), per la quale possono avvalersi della Polizia Stradale. Ma i timori di presidi e professori restano sempre forti, specie a seguito delle tante notizie di incidenti che coinvolgono ragazzi in gita che purtroppo continuano ad arrivare.

***

E’ quindi opportuno segnalare a presidi e mobility manager scolastici l’opportunità di avvalersi di aziende di trasporto di persone dotate di certificazione ISO 39001. Tale certificazione attesta che l’azienda ha in essere procedure e metodi per garantire la sicurezza stradale delle persone trasportate, dei propri conducenti e di tutti gli utenti della strada. La certificazione ISO 39001 è infatti il principale e riconosciuto riferimento internazionale con cui una qualsiasi organizzazione possa dichiarare di operare secondo un proprio e specifico sistema di gestione interno per garantire la sicurezza stradale.

La rispondenza ai requisiti dello standard ISO 39001 richiede peraltro che l’azienda non solo rispetti tutte le leggi in vigore (comprese quindi anche il Codice della strada e Testo unico sulla sicurezza dei lavoratori, richiamate nella circolare del MIUR), ma vada ben oltre, implementando un sistema di gestione apposito che preveda specifiche azioni di miglioramento, periodicamente affinate a seguito dell’analisi dei risultati raggiunti in termini di sicurezza.

È quindi evidente che, dal punto di vista tecnico ed operativo, affidarsi ad una azienda certificata ISO 39001 offra alle scuole, ai professori ed alle famiglie degli alunni garanzia di sicurezza e piena conformità rispetto ai requisiti indicati dal Ministero (come ritiene anche Antonio Avenoso, Direttore Esecutivo dello European Transport Safety Council, organizzazione europea di primo piano operante nell’ambito della sicurezza stradale).

In definitiva:

  • per le scuole: il consiglio è di avvalersi, per le gite di classe, di aziende di trasporto in possesso della certificazione ISO 39001 (inserendolo ad esempio come criterio vincolante o premiante per le gare di affidamento del servizio), allo scopo di dimostrare l’attenzione dei presidi alla garanzia della sicurezza stradale di ragazzi e professori.
  • per le aziende di trasporto interessate ad offrire i propri servizi per le gite scolastiche: il consiglio è di implementare e certificare al più presto un sistema di gestione interno conforme allo standard ISO 39001, soprattutto se si è già in possesso di certificazione ISO 9001 (i due sistemi sono facilmente integrabili).

E comunque, in ogni caso, restano assolutamente fondamentali il ruolo e l’operato della Polizia Stradale, e la sua funzione di garantire, in tutte le situazioni, la sicurezza dei viaggiatori ed il rispetto delle regole.

Per tutti: sono a disposizione per informazioni e chiarimenti in merito. Invito gli interessati al tema a  contattarmi per ogni richiesta di confronto.

Ed invito inoltre le scuole che dovessero inserire nei loro bandi per l’affidamento del servizio un criterio premiante relativo alla certificazione ISO 39001 a segnalarmelo: ne darò notizia come esempio di buona pratica e di esempio da seguire!

***