Trasporto merci: sfruttare il viaggio di ritorno per i camion con il TIR-sharing di sendilo.it

sendilo-logoI mezzi pesanti per il trasporto merci, in Italia, circolano vuoti per metà del loro tempo, in quanto manca una pianificazione della logistica che consenta di utilizzare la piena capacità dei mezzi durante ogni loro spostamento.

A questo risponde la nuova piattaforma web www.sendilo.it. Pubblico il contributo inviato dal responsabile Francesco Murro, che ci illustra il suo funzionamento per lo sfruttamento dei viaggi di ritorno dei mezzi che trasportano le merci.

***

L’origine di questa iniziativa.

L’iniziativa è nata per caso. Mi trovavo incolonnato in fila in autostrada, quando nel traffico ho avuto la prima idea osservando il flusso di mezzi pesanti, nel vedere che molti di questi viaggiavano senza alcun carico, sprecando tempo e gasolio, tempo e generando traffico ed inquinamento. “Non sarebbe meglio ottimizzare i trasporti e creare una piattaforma internet gratuita, che permetta agli autotrasportatori di mettere a disposizione lo spazio nel proprio mezzo durante il viaggio di ritorno?” L’illuminazione mi ha folgorato al punto di crederci fermamente e di attivarmi subito per farla diventare una realtà. Dopo un periodo di accurata analisi di mercato, e di ricerca, ho mosso i primi passi con la creazione di un business plan, e infine con la pubblicazione del sito stesso avvenuta il 4 luglio 2012.

Il funzionamento della piattaforma sendilo.it

Chiunque abbia bisogno di spedire della merce, aziende o privati, può cercare ed acquistare direttamente il servizio di trasporto sul sito. La ricerca è semplice: dalla home si accede comodamente al motore di ricerca, si digita la città di partenza e quella di destinazione della merce e si verifica se un autotrasportatore ha inserito un viaggio di ritorno su questa rotta. Nel caso in cui sia presente il viaggio, e la tariffa sia adeguata alle aspettative del cliente, questo potrà procedere all’acquisto del servizio di trasporto. Nel caso in cui non sia presente al momento alcun viaggio, il cliente potrà inserire la propria “richiesta di carico”, e questa verrà visualizzata dagli autotrasportatori, che a loro volta offriranno una tariffa per effettuare il trasporto (se la tariffa è gradita dal cliente, potrà acquistare il viaggio, o attendere altri preventivi). Per gli autotrasportatori il sito sendilo.it è gratuito ed ha due funzioni base. Innanzitutto è un sito di tir-sharing, ossia gli autotrasportatori possono mettere in vendita (con prezzo al km) i loro viaggi di ritorno. Inoltre, è una banca carichi gratuita. Il cliente paga anticipatamente il viaggio sulla piattaforma. Poi, a consegna regolarmente avvenuta, inoltriamo in giornata il pagamento all’autotrasportatore. Sendilo.it è semplice e fruibile a tutti, ed è disponibile in tutta Europa.

I principali vantaggi di chi usa sendilo.it.

Gli autotrasportatori offrono al mercato la migliore tariffa possibile, ottenendo un triplice vantaggio. Innanzitutto per se stessi: possono viaggiare sempre a pieno carico, aumentando i propri ricavi. Poi ci guadagna l’ambiente: più mezzi viaggiano a pieno carico, e meno saranno quelli in circolazione sulle strade, riducendo il traffico ed i suoi effetti nocivi (inquinamento, gas serra, rumore, ecc.). Infine ci guadagnano i privati e le aziende, che possono trovare ottime tariffe per risparmiare sulle spese di trasporto merci, trovando tutto in modo semplice in un unico sito web. 

Un auspicio

Vorrei che un settore così delicato, come quello del trasporto, venisse preso più in considerazione, e che si capisse che le difficoltà in un paese come il nostro  non sono poche per chi lavora in questo ambito. Personalmente mi piacerebbe dare un contributo, anche se modesto, al settore dei trasporti, che si concretizza con la possibilità di velocizzare i tempi di incontro tra domanda ed offerta. Questo è possibile, ed internet è lo strumento ideale per far si che ciò avvenga.

Francesco Murro

***

error: Content is protected !!