Cabstar_image.2

Pubblico il contributo di Gianni e Claudio Galuppini, che parlano della loro attività imprenditoriale nel settore del trasporto merci con veicoli elettrici.

***

Chi siamo

Io, Gianni, e mio fratello, Claudio, sviluppiamo e progettiamo sistemi propulsivi elettrici per veicoli terrestri. Io ho una formazione in materia aeronautica e mi occupo di ricerca e valutazione della tecnologia dei componenti che costituiscono il sistema di trazione elettrico. Claudio è ingegnere meccanico specializzato in elettro-tecnica, e si occupa di progettazione e simulazione dei sistemi di trazione elettrica. Assieme ci occupiamo di applicare e testare i componenti sui veicoli elettrici.

La nascita dell’idea di sviluppare camion elettrici e l’evoluzione di questa iniziativa.

L’iniziativa si è sviluppata grazie ad un confronto con Filippo Mantovani, ingegnere della Costa&Zaninelli. Noi stavamo sviluppando l’idea di poter utilizzare l’ energia elettrica prodotta dal nostro impianto di generazione a biogas come forza motrice delle nostre macchine agricole. In Costa&Zaninelli invece occorreva soddisfare la richiesta di un’azienda di avere dei trattori da traino non inquinanti nei propri capannoni e piazzali. Un giorno abbiamo condiviso idee, conoscenze ed obiettivi con Filippo Mantovani, grazie ad un rapporto personale nato anni prima. Da qui è nato tutto.

ET440 073Tipologia e delle caratteristiche dei veicoli.

I nostri camion elettrici coprono una gamma che va dalle 3,5 t alle 44 t di massa complessiva. I nostri veicoli possono essere utilizzati aree interne (come porti, interporti ed aeroporti), ma possono essere anche omologati per circolare su strada. L’ autonomia dipende dalla specifica richiesta dell’utilizzatore, e può variare dai 150 ai 180 km (garantiti) in ciclo urbano e peri-urbano, con velocità di punta di 75 km/h e pendenze fino al 10%. L’autonomia si può estendere aumentando il pacco batteria (e quindi il costo del veicolo finale).

I vantaggi per chi utilizza un camion elettrico rispetto agli utilizzatori dei camion tradizionali.

Oltre al ridotto impatto ambientale, i vantaggi di un camion elettrico sono soprattutto di natura economica:

  • un costo orario operativo pari a circa 1/8 – 1/10 rispetto al costo orario di un camion convenzionale a motore endotermico diesel;
  • un minor costo orario di funzionamento, in quanto il camion a trazione elettrica non ha costi di manutenzione meccanica (es. legati ad olio motore, liquidi refrigeranti, filtri di olio, gasolio ed aria, freni e frizione, ecc.);
  • i benefici fiscali previsti in molte regioni italiane: l’esenzione della tassa di possesso e l’abbuono del 50% del costo del canone assicurativo

I potenziali clienti devono essere informati e formati riguardo ad un nuovo mezzo di trasporto che ha caratteristiche e peculiarità totalmente diverse dai mezzi finora costruiti e circolanti. Fondamentale è la “prova in campo” di queste macchine, per capire le reali potenzialità tecniche ma soprattutto economiche.

Il nostro auspicio

In Italia non c’è una particolare attenzione a questo tema, per cui la diffusione è lentissima. Esiste una “chiusura” oggettiva da parte delle istituzioni preposte al riconoscimento ed all’omologazione dei veicoli elettrici.

Vorremmo trasferire un messaggio che interessa tutti gli utilizzatori di un veicolo convenzionale a motore endotermico diesel o benzina: il motore endotermico benzina o diesel dei nostri veicoli ha un rendimento termo-dinamico del 26-28% mentre il motore elettrico ha un rendimento elettro-dinamico del 90%. Questo vuol dire che chi fa rifornimento di carburante al proprio veicolo compra 100 “unità di energia”, ma il proprio motore ne utilizza solo 26-28  per produrre moto, mentre le restanti si trasformano in calore che si disperde nell’ ambiente. Con un rifornimento di energia elettrica, su 100 unità “caricate” il motore elettrico ne utilizza 90 per produrre moto, e solo le restanti 10 si trasformano in calore. Si tratta quindi di un recupero di efficienza davvero notevole!

Gianni e Claudio Galuppini

***

Qui infine link e documentazione utile:

Electric Truck ET 035 (pdf)

Electric Truck 440 (pdf)

 ***